La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Lorenzo Angelone, da Torino il nuovo direttore sanitario del Santa Croce?

Cambi e avvicendamenti, arrivi e partenze nella sanità cuneese

La Guida - Lorenzo Angelone, da Torino il nuovo direttore sanitario del Santa Croce?

Di ufficiale non c’è ancora nessun atto ma sembra che potrebbe arrivare all’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle, come direttore sanitario un torinese di lunga esperienza e che ha diretto la più grande azienda sanitaria pubblica d’Italia e d’Europa. Non ci sono conferme ma sembra che dopo quattro anni Lorenzo Angelone abbia deciso di lasciare la Città della Salute di Torino per diventare direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle a fianco di Livio Tranchida.
59 anni, Angelone, è un medico che ha percorso la sua carriera nell’Asl To3, e ha rafforzato la sua formazione medica poi con studi manageriali alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Luigi Bocconi di Milano. Lascia lo stesso incarico ricoperto dal 2020 alla Città della Salute ma prima era stato direttore del Distretto Area Metropolitana Sud dell’Asl To3 e in precedenza direttore dei distretti di Val Chisone, Germanasca e Val Pellice. Conosce molte bene il direttore generale Livio Tranchida, che però, per ora, non conferma e non smentisce.
Lorenzo Angelone prenderebbe il posto di Giuseppe Coletta, nome storico del Santa Croce e che finora è stato direttore sanitario che ritornerebbe alle sue cariche di capo dipartimento e direttore di struttura complessa sempre all’ospedale di Cuneo.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente