La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Maturità 2024, le sette tracce della prova di italiano

Sei ore a disposizione per gli oltre 500mila maturandi per completare il primo esame scritto

La Guida - Maturità 2024, le sette tracce della prova di italiano
Con la prova di italiano sono iniziati oggi, mercoledì 19 giugno, gli esami di maturità 2024 per oltre mezzo milione di studenti. Sei ore a disposizione per completare l’elaborato ispirato a una delle sette tracce scelte dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, comuni in tutte le scuole superiori italiane. Era possibile scegliere tra tre differenti tipologie di compito: due analisi del testo, tre tracce di testo argomentativo e due temi di attualità. Giovedì 20 giugno sarà la volta della seconda prova scritta, quella d’indirizzo. Entrambe valgono un massimo di 20 punti per il voto finale. Queste le sette tracce proposte per la prova d’italiano.

Analisi del testo

Per l’analisi e interpretazione di un testo letterario italiano era possibile scegliere tra un testo di prosa (un estratto de “I quaderni di Serafino Gubbio” di Luigi Pirandello) e una poesia (“Il pellegrinaggio” di Giuseppe Ungaretti).

Testo argomentativo

Per l’analisi e produzione di un testo argomentativo, quest’anno gli studenti potevano scegliere tra un estratto del libro “Storia d’Europa” dello storico Giuseppe Galasso per stimolare una riflessione su tematiche storiche di rilevanza europea, un estratto dell’articolo “L’Intuizione dei costituenti” della docente del Politecnico di Milano Maria Agostina Cabiddu pubblicato sulla Rivista AIC e una traccia dal libro “Riscoprire il silenzio” della giornalista Nicoletta Polla Mattiot.

Tema d’attualità

Era richiesta una riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Due le tracce proposte: una tratta dal libro “l’Elogio della imperfezione” di Rita Levi Montalcini e, l’altra estratta dall’articolo “Profilo selfie e blog” di Maurizio Caminito pubblicato sulla rivista LIBeR, che ha permesso agli studenti di confrontarsi con questioni legate all’identità digitale e alla rappresentazione di sé sui social media.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente