La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Arrestato un “passeur” in Valle Stura

L'uomo, di nazionalità pakistana, guidava una vettura diretta al confine con la Francia con altri 10 clandestini a bordo

Valle Stura

La Guida - Arrestato un “passeur” in Valle Stura

Guardia di finanza

Viaggiavano in undici tutti stipati su un’auto guidata da un uomo di nazionalità pakistana, alla volta del confine con la Francia. Tre di loro erano ammassati nel bagagliaio. Ma la vettura è stata fermata dagli agenti della Guardia di Finanza di Cuneo, che stavano effettuando un servizio notturno di controllo economico del territorio, e che hanno arrestato in flagranza di reato il conducente del mezzo, con l’accusa di violazione delle leggi sull’immigrazione e traffico di esseri umani. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi in Valle Stura.
Dalle verifiche compiute dalle Fiamme Gialle è emerso che nove delle undici persone presenti sull’auto non erano mai state censite in Italia, una aveva un decreto di rigetto dell’istanza di asilo, mentre l’autista risultava presente su suolo italiano, ma con il permesso di soggiorno scaduto. Al momento del fermo, alcuni passeggeri erano completamente sprovvisti di documenti di identità, mentre altri possedevano solo il passaporto della nazione estera di provenienza.
Il viaggio verso la Francia sarebbe costato agli immigrati, poi rivelatisi di nazionalità indiana, nepalese e pakistana, una somma variabile dai 150 ai 500 euro a persona, da corrispondere al guidatore all’arrivo oltralpe.
Ora il “passeur” rischia una reclusione da 6 a 16 anni, con una multa di 15.000 euro per ciascuna persona trasportata illegalmente.
Il veicolo utilizzato per il trasporto dei clandestini è stato posto sotto sequestro.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente