La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 16 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Elezioni europee, si vota già oggi in Olanda

Domani in Irlanda e Repubblica Ceca poi tra sabato e domenica in tutti gli altri paesi, risultati di tutti solo a urne chiuse

Cuneo

La Guida - Elezioni europee, si vota già oggi in Olanda

In Italia si vota sabato e domenica ma le elezioni europee sono iniziate già oggi, giovedì 6 giugno.  I primi a votare dei 359 milioni di elettori europei chiamati alle urne sono gli olandesi dove i seggi sono stati aperti oggi alle 7,30 e chiuderannmo alle ore 21.
I risultati non saranno annunciati prima di domenica sera, al termine della maratona elettorale in tutta l’Unione Europea.
Domani, venerdì 7 giugno apriranno i seggi in Irlanda e Repubblica Ceca. Sabato 8 giugno toccherà agli elettori di Lettonia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Malta e Italia. Gli italiani e i cechi sono gli unici a poter votare su due giornate diverse. Domenica 9 giugno andranno al voto i cittadini degli altri 20 Stati membri, a partire dalle due nazioni più popolose ovvero Germania e Francia.
Gli Stati che hanno più europarlamentari sono Germania (96 seggi), Francia (81), Italia (76), Spagna (61), Polonia (53). Cipro, Lussemburgo e Malta hanno 6 europarlamentari ciascuno. Entrano in Parlamento per la decima legislatura a Strasburgo i partiti italiani che hanno superato la soglia del 4 per cento. Nella maggior parte degli Stati dell’Ue non c’è una soglia di sbarramento. Per la legge elettorale europea, tutti i paesi membri devono usare un sistema elettorale proporzionale. Ciò significa che l’assegnazione dei seggi avviene in modo da assicurare alle diverse liste un numero di seggi proporzionale ai voti ricevuti. I risultati elettorali influenzeranno anche l’elezione del presidente della Commissione, organo esecutivo che detiene anche l’iniziativa legislativa delle politiche Ue. In base a quanto prevedono i trattati, infatti, il presidente della Commissione è proposto dal Consiglio europeo. A partire dal trattato di Lisbona (2009) la scelta deve tenere conto dei risultati delle elezioni europee.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente