La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 25 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sai: donne, uomini e bambini al centro di un progetto capillare del territorio

La parola operatrici e operatori legali, dell’integrazione, del lavoro, dell’accoglienza e della tutela sanitaria

cuneo

La Guida - Sai: donne, uomini e bambini al centro di un progetto capillare del territorio

Sala piena allo Spazio Varco di Cuneo ieri 9 maggio nel tardo pomeriggio in occasione della presentazione del Report 2023 appena pubblicato dal SAI, attivo in provincia da alcuni anni.
Dopo l’apertura dei lavori da parte del coordinatore del progetto e del funzionario dell’amministrazione comunale di Cuneo, capofila della rete territoriale, hanno preso la parola operatrici e operatori legali, dell’integrazione, del lavoro, dell’accoglienza e della tutela sanitaria, che hanno illustrato al pubblico – con dati e riflessioni – ciò che il progetto (cui aderiscono attualmente 23 Comuni del territorio cuneese) ha fatto lo scorso anno nell’ambito dell’accoglienza delle persone straniere presenti nelle comunità della Granda.
Attività e iniziative finalizzate alla costruzione, insieme ai titolari di protezione internazionale inseriti nel SAI o da questo già usciti,  di percorsi capaci di ricucire traiettorie di vita dopo traumi e sofferenze molto spesso inimmaginabili.
Gli interventi sono stati inframmezzati da alcune letture da parte dell’attrice Elisa Dani, che con delicatezza e sensibilità ha dato voce ad alcune delle storie raccolte da chi nel SAI lavora da tempo. Perché al di là dei numeri, sono gli individui – donne, uomini e bambini – a essere al centro di un progetto capillare e capace di agire a più livelli grazie alla stretta collaborazione di enti e singoli.
Ha chiuso i lavori la sindaca Patrizia Manassero, che ha ribadito l’importanza del progetto e della sua preziosa azione svolta quotidianamente sul nostro territorio. Un’azione che, nonostante le grandi difficoltà dei tempi attuali, è necessario possa continuare in futuro.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente