La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un’ora e mezza di ritardo per il treno da Ventimiglia

Il convoglio delle 14.55 arrivato a Cuneo dopo le 19

Cuneo

La Guida - Un’ora e mezza di ritardo per il treno da Ventimiglia

Il treno Ventimiglia-Cuneo delle 14.55 oggi (28 aprile)  è arrivato a destinazione con oltre un’ora e mezza di ritardo.

Il convoglio è partito dalla città ligure alle 16.28 perché mancava il capotreno. L’addetto di Trenitalia è rimasto bloccato ad Andora per i problemi tecnici sulla linea Genova-Ventimiglia.

Praticamente il treno da Ventimiglia ha osservato il nuovo orario (16.20) che entrerà in vigore dal 6 maggio, dal lunedì al venerdì ma non il sabato e domenica in cui viene mantenuta la partenza alle 14.55. Una scelta che soprattutto in estate creerà problemi e non è stata sufficientemente spiegata da Trenitalia.

“L’avvenuta partenza alle 16.28 da Ventimiglia (oggi essendo un giorno festivo) pare indebolire assai l’affermazione di RFI e/o Trenitalia che l’orario di partenza deve essere necessariamente mantenuta alle 14.55 nei giorni di sabato, domenica e festivi infrasettimanali” rilevano l’Osservatorio per la Ferrovia del Tenda e l’ing. Marco Galfrè che fa parte del tavolo tecnico ed era a bordo del treno.

Come quasi sempre, insieme al disagio, i viaggiatori sul treno hanno lamentato la totale mancanza di informazioni a Ventimiglia e anche nelle altre stazioni della linea.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente