La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Run & Ride for Peace in udienza dal Papa

Operazione Colomba e podisti Boves Run porteranno il messaggio di Pace alla Maratona di Roma e saranno ricevuti da Papa Francesco

La Guida - Run & Ride for Peace in udienza dal Papa

Mercoledì 20 marzo alcuni protagonisti di “Run & Ride for Peace” saranno in udienza da Papa Francesco in Vaticano. “Run & Ride for Peace” è una staffetta nata con l’obiettivo di sensibilizzare il maggior numero di persone possibile al tema della pace. In bicicletta, motorino o a piedi, il drappo simbolico ha percorso centinaia di chilometri. La prossima tappa sarà in occasione della XXIX edizione della Maratona di Roma in calendario il 17 marzo. I podisti della Boves Run sventoleranno la bandiera di Operazione Colomba, corpo nonviolento di pace.

Prima della capitale, il messaggio era stato portato nelle 42km di Torino e Verona. Per l’occasione, gli alteti hanno presentato l’iniziativa con una lettera indirizzata alla Prefettura della Casa Pontificia. Ne è conseguito l’invito a partecipare all’incontro con il Santo Padre.


“Nella lettera – raccontano i maratoneti – abbiamo illustrato l’iniziativa e l’entusiasmo con cui abbiamo accolto l’invito. Abbiamo fatto riferimento alla storia contemporanea della nostra città. Dal martirio dei sacerdoti Beati don Giuseppe Bernardi e don Mario Ghibaudo, al sacrificio di Antonio Vassallo e al messaggio di speranza nato attraverso l’istituzione della Scuola di Pace. Abbiamo anche spiegato che con umiltà, cerchiamo di portare la nostra testimonianza nel modo a noi più congeniale: attraverso lo sport, il sacrificio, la fatica e la dedizione che una gara di quel tipo e di quella distanza richiede. Davanti a migliaia di interpreti di uno sport individuale, abbiamo tratto spunto da un pensiero del Pontefice che invita a “trasformare l’io egoistico in un contagioso desiderio di pace”. Essendo sognatori ad occhi aperti speriamo di poter fare apporre sul drappo anche la firma di Francesco”.

Ma come nasce l’iniziativa Run & Ride for Peace? “Da più parti ci chiedono cosa possiamo fare per sostenere la pace – spiegano i volontari di Operazione Colomba -. Questa proposta nasce proprio con l’obiettivo di fare conoscere e sostenere il lavoro che decine di ragazze e ragazzi ogni giorno portano avanti. Promuovere la nonviolenza e condividere la vita con le vittime delle guerre in Palestina, Ucraina, Cile, Colombia, Grecia e Libano. Ulteriori informazioni si possono trovare su sito www.operazionecolomba.it dove è possibile anche sostenere concretamente il nostro operato (https://daicistai.apg23.org/campaign/run-for-peace-2/). Il nostro grazie va ai volontari e alle volontarie che da mesi portano avanti la staffetta e diventano portavoce del nostro messaggio”


Testa sgombra (ove possibile) e cuore pieno di gioia per questi atleti amatori impegnati nella corsa regina dell’atletica. Un momento di sforzo individuale che i bovesani vivranno comunque come gruppo aspettandosi appena tagliato il traguardo. L’arrivo ai Fori imperiali sarà la conclusione di una lunga preparazione fatta di dignitosa fatica e di tanta strada percorsa insieme. Una esperienza che probabilmente lascerà il segno per il futuro di ciascuno. Proprio perché restare accanto, sostenersi ed incoraggiarsi, sta alla base di ogni gesto d’amore.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente