La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dalle ferie al low-cost: un turismo non sostenibile

In quindici anni i turisti nel mondo sono raddoppiati e, più impressionante ancora, sono triplicati i ricavi

La Guida - Dalle ferie al low-cost: un turismo non sostenibile

Una visione d’incanto accoglie il lettore. Una piccola isola nei pressi di Dubrovnik. Mare limpido e costa dove la ninfa Calipso avrebbe trattenuto Ulisse sette anni. Un parco naturale con un monastero benedettino risalente al 1200. Poi la doccia fredda: dal 2009 una strada turistica taglia il fianco della montagna e serve il turismo balneare in crescita. La cartolina ad uso e consumo del turista si frantuma sulle considerazioni circa la sostenibilità di quello stesso turismo.
I dati che l’autrice snocciola definiscono le coordinate del tema affrontato: in quindici anni i turisti nel mondo sono raddoppiati e, più impressionante ancora, sono triplicati i ricavi.
Ci si sono messe pure le piattaforme digitali con l’esplosione delle “case vacanza” dilagate dai luoghi di villeggiatura alle città con la conseguenza di renderle invivibili oltre che di emarginare gli stessi abitanti in luoghi periferici. Senza contare le ricadute sugli affitti, sulla disponibilità di alloggi e, in ultimo, ma non meno importante sulla qualità di vita.
L’analisi dell’autrice è secca a volte anche impietosa. Chiama in causa l’amministrazione pubblica, le politiche di privatizzazione e la deregolamentazione di vari settori connessi al turismo. Anche però non risparmia nulla a chi vive questa realtà dall’altra parte, come turista, appunto, sintetizzato in un originale excursus storico che ben riflette l’evolversi del viaggiare: “il viaggio dell’aristocrazia diventa villeggiatura, la villeggiatura ferie, le ferie viaggio low-cost”.
La conseguenza è che le città si modellano sul turismo, diventata nel tempo un’industria redditizia non solo nelle grandi città. Nonostante ciò rimane ancora tutto da dimostrare l’effettivo guadagno, mettendo sul piatto della bilancia i costi delle infrastrutture, unitamente a quelli ambientali e sociali. Né è chiaro come venga gestita la rendita generata dalla tassa di soggiorno e tanto meno è certo l’impatto sul piano occupazionale.
Analisi dettagliata che allarga lo sguardo e inserisce la questione turistica in un contesto globale di “insostenibilità” legato al profitto e alla crescita costante. La formula per uscire da simile situazione, che a tratti assume colori quasi apocalittici per l’industria turistica, sembra così semplice da condensarsi nell’ultima pagina. È un appello a “porre al centro valori umani e ambientali opposti alle disuguaglianze sociali”.

 

Oltre il turismo
Sarah Gainsforth
Eris
6,9 euro

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente