La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Atti vandalici al santuario degli Angeli di Cuneo

Locandine manomesse, lumini spariti, vasi di cemento vuotati a terra, rubato il contenitore dell'acqua benedetta e ora rovinata la statua della Madonna

La Guida - Atti vandalici al santuario degli Angeli di Cuneo
Santuario degli Angeli - Statua della Madonna a terra

 

Cuneo – Dall’estate scorsa il chiostro e la chiesa dello storico santuario Santa Maria degli Angeli, in fondo al viale omonimo e punto di riferimento della città di Cuneo, sono presi di mira dai vandali. Il danno più recente risale a venerdì 26 gennaio.
“Verso le 18 – riferisce padre Giorgio Shiju ( India 1979) e responsabile del santuario da circa un anno – abbiamo trovato la statua della Madonna a terra, nell’area adiacente alla casa delle suore Giuseppine. Fortunatamente la statua era intatta, le mancava solo un ditino già in fase di restauro”.
Padre Giorgio, che amministra il santuario con il confratello padre Antonio, entrambi della congregazione indiana degli “Araldi della buona Novella” presente a Cuneo dal 2011, riferisce altri atti vandalici compiuti dalla scorsa estate all’esterno e all’interno del santuario: sovente vengono strappate le locandine con gli orari delle funzioni religiose, spariscono i lumini davanti alla Madonna, i rami dell’ulivo (utilizzati per la festa delle Palme), sono già stati manomessi quattro volte e l’ultima solo domenica scorsa (28 gennaio), i vasi di cemento del giardino sono spesso svuotati e la terra sparsa intorno. In chiesa è stato rubato il vaso dell’acqua benedetta.
“Non riusciamo a capire lo scopo di questi atti vandalici – commenta padre Giorgio -. Abbiamo già informato don Carlo Vallati, vicario generale della Diocesi Cuneo-Fossano, l’assessore al Patrimonio Alessandro Spedale e siamo in attesa del geometra del Comune Roberto Pessione per l’indagine sui fatti rilevati. Purtroppo la telecamera che abbiamo è in disuso. Mi auguro che si possa porre fine a questi atti deleteri in un luogo sacro”.
Il santuario, occasione di preghiera e di incontri, è molto frequentato dai fedeli che usufruiscono del giardino, luogo di pace e di tranquillità, da cui si gode un suggestivo panorama. Il giardino era già  rimasto chiuso per due anni per evitare l’intrusione di malviventi.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente