La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 22 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Polizia locale recupera otto opere d’arte rubate al Comune

Dopo il furto di alcuni mesi fa e le successive indagini, i beni sono stati sequestrati e riconsegnati all’Amministrazione comunale. L'autore dei furti è stato condannato a 1 anno e 6 mesi di reclusione e a 1.082 ore di lavoro di pubblica utilità

La Guida - La Polizia locale recupera otto opere d’arte rubate al Comune

Cuneo – Otto opere d’arte, tra dipinti e stampe d’epoca, sono state sequestrate  dal Comando di Polizia Locale, sotto la direzione della Procura della Repubblica. I beni, di proprietà comunale, erano stati sottratti alcuni mesi fa in una delle sedi del Comune da parte di un operatore esterno, impegnato in attività di pulizia dei locali.

Il recupero è stato reso possibile grazie alle indagini condotte dal Nucleo di Polizia Giudiziaria: alcuni dipinti sono stati individuati nelle mani di ignari possessori che li avevano, nel frattempo, acquistati in buona fede.

Le opere sono state riconsegnate nei giorni scorsi all’Amministrazione comunale e l’autore dei furti è stato deferito all’Autorità Giudiziaria e poi condannato dal Tribunale di Cuneo alla pena di 1 anno e 6 mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali e 220 euro di multa (pena sostituita con l’obbligo di effettuare 1082 ore di lavoro di pubblica utilità).

“Ringraziamo il Comando e soprattutto il Nucleo di Polizia Giudiziaria – dichiarano la Sindaca Patrizia Manassero e l’assessora alla Polizia Locale, Cristina Clerico – per il prezioso lavoro di indagine e recupero delle opere sottratte tra cui, in particolare, il dipinto “Cuneo brucia ancora” di Dario Treves, donato al Comune in passato e di importante valore simbolico per la città e per quello che rappresenta a livello storico”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente