La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La contiguità tra il mondo dei morti e quello dei vivi nella concezione medievale della vita dopo la morte

Le immagini del Purgatorio come momento di espiazione e preludio alla vita eterna

La Guida - La contiguità tra il mondo dei morti e quello dei vivi  nella concezione medievale della vita dopo la morte

1 - Giudizio universale; Affresco (particolare); Seconda metà XV secolo; Giovanni Canavesio; Notre-Dame des Fontaines; La Brigue.

La contiguità tra il mondo dei vivi e quello dei morti è un pensiero diffuso nelle antiche religioni che tuttavia il cristianesimo recepisce con estrema prudenza. Sant’Agostino, nella sua magistrale messa a punto di una riflessione sulla fede cristiana che avrebbe fatto scuola, sembra infatti preoccupato di tenere ben separati i due mondi, sia laddove invita a non credere «di poter essere di aiuto ai morti che ci stanno a cuore, se non suffragandoli devotamente con i sacrifici delle Messe, delle preghiere e delle elemosine» , sia laddove rimarca

Per leggere questo contenuto devi essere abbonato all’edizione digitale de La Guida.

Abbonati qui

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente