La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 22 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pomodori e patate in calo

Per le colture industriali è stata un’annata difficile

La Guida - Pomodori e patate in calo

Cuneo – Tra le colture industriali, la campagna di trasformazione 2022 del pomodoro da industria è iniziata a metà luglio, in anticipo di circa quindici giorni: annata caratterizzata da grandi difficoltà, per la siccità, con buon andamento per le varietà precoci, meno per quelle a media maturazione e tardive. 

Nel complesso la qualità è stata discreta, con una buona sanità del prodotto a causa dell’assenza di precipitazioni atmosferiche, ma con un livello di gradi brix inferiore rispetto alle precedenti annate.

Le rese produttive si collocano nell’ordine degli 800 quintali per ettaro, con forti variazioni da un’area all’altra.

Per quanto riguarda le patate, sia per quelle da consumo sia per quelle da industria, il 2022 è stato un anno molto problematico, con una forte riduzione della produzione dovuta alle condizioni climatiche avverse, tra assenza di piogge e temperature molto elevate; a ciò si sono aggiunge le principali fisiopatie del periodo, con conseguente aumento degli scarti. 

Le rese produttive sono state nettamente inferiori rispetto al 2021, soprattutto a causa di cali molto importanti di pezzatura dei tuberi; solo in rari casi si è riusciti a raggiungere dei livelli leggermente inferiori alla media storica.

Queste stesse problematiche si sono verificate anche in altri Paesi europei produttori di patate da consumo o da industria. Addirittura in alcune aree di coltivazione, in particolare nelle zone con scarsa acqua da irrigazione o nelle zone di montagna, l’eccesso di caldo e la carenza di precipitazioni (oltre alla presenza di insetti terricoli) hanno compromesso in maniera drastica la produzione; in alcuni casi si è arrivati a rinunciare alla cavatura. A tutto ciò si sommano gli aumenti esponenziali dei costi di produzione, dai mezzi tecnici all’energia per l’irrigazione, fino alle spese di stoccaggio. Con poca produzione e mercato vivace, le quotazioni sono state superiori; per i significativi cali produttivi, però, difficilmente i produttori riusciranno a chiudere in pareggio.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente