La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Borgo, tanti appuntamenti per la Festa della Liberazione

Martedì 25 aprile il momento più solenne con la visita del Presidente della Repubblica

La Guida - Borgo, tanti appuntamenti per la Festa della Liberazione

Borgo San Dalmazzo – In occasione del 78° anniversario della Liberazione il Comune di Borgo San Dalmazzo ha predisposto un fitto programma celebrativo che avrà culmine, martedì 25 aprile, con la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Giovedì 20 aprile alle ore 17.00, in biblioteca, inaugurazione della mostra “Ricordati di non dimenticare” (a cura della Fondazione Nuto Revelli) che ripercorre la vita di Nuto Revelli.

Domenica 23 aprile alle ore 15.00, a cura dell’Anpi Borgo e Valli, ritrovo all’inizio di via Rivetta/angolo via Roma, passeggiata al cippo commemorativo presso la rotonda delle Alpi Marittime con deposizione di un fiore rosso.

Sempre domenica 23 aprile alle ore 20.30 a Sant’Antonio Aradolo fiaccolata e canti parti-giani in ricordo della libertà riconquistata, a cura dell’Anpi Borgo e Valli.

Martedì 25 aprile alle ore 9,45 in piazza Liberazione celebrazione della Festa della Liberazione: deposizione della corona con omaggio ai Caduti, interventi della sindaca Roberta Robbione e di Paolo Allemano, presidente Anpi provinciale di Cuneo; a seguire corteo verso il cimitero cittadino con deposizione della corona di alloro presso il “Sacrario partigiano”; alle ore 11.00 Messa presso il cimitero cittadino (in caso di brutto tempo la Messa verrà celebrata nella parrocchiale di San Dalmazzo).

Martedì 25 aprile, nella ricorrenza dell’80° anniversario della deportazione di centinaia di ebrei dal campo di detenzione di Borgo San Dalmazzo, momento commemorativo alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: alle 15.45 arrivo del corteo presidenziale al Memoriale (piazzale della Stazione), deposizione della corona al Memoriale, a seguire il Presidente della Repubblica visiterà MEMO4345.

La cittadinanza è invitata a partecipare e potrà accedere all’area transennata a partire dal-le ore 15.00 percorrendo via Roma.

Terminate le celebrazioni, MEMO4345 sarà aperto al pubblico per la fruizione libera e gratuita.

“Il 25 aprile è una data importante, ricordiamo la Liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista – dichiara la sindaca Roberta Robbione -. Le basi della nostra Costituzione trovano radici, significati e valori nella Resistenza. Sarà per Borgo San Dalmazzo un 25 Aprile ancora più significativo e importante grazie al dono che ci farà il Presidente Mattarella visitando i luoghi borgarini della memoria dedicati alla deportazione. Invito, dunque tutte le cittadine e i cittadini a partecipare numerosi alle tante iniziative organizzate dall’Assessorato alla cultura con l’Anpi, l’Associazione Pedo Dalmatia, la Fondazione Nuto Revelli e l’Istituto Storico della Resistenza e alle celebrazioni della festa della Liberazione il 25 Aprile. Avere con noi il Presidente della Repubblica in un giorno così significativo è un messaggio forte di pace, di speranza e di tutela dei valori democratici”.

Il programma delle celebrazioni proseguirà ancora con altri due appuntamenti.

Giovedì 4 maggio alle ore 21.00, in biblioteca, proiezione del documentario di Franco Beltrando “Voci e volti della Resistenza a Borgo San Dalmazzo” a cura dell’Associazione Culturale Pedo Dalmatia.

Domenica 7 maggio alle ore 15.00 passeggiata partigiana per riscoprire e rendere memo-ria ai luoghi cittadini che ricordano episodi della nostra Resistenza, a cura di Gigi Garelli, direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea di Cuneo.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente