La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 22 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Mattarella a Cuneo, Borgo e Boves il 25 aprile

La più alta carica dello Stato ha accolto l'invito rivoltogli dalle tre città

La Guida - Mattarella a Cuneo, Borgo e Boves il 25 aprile

Cuneo – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà in visita a Cuneo, Borgo San Dalmazzo e Boves il 25 aprile prossimo, in occasione della festa della Liberazione.
La più alta carica dello Stato ha così accolto l’invito ricevuto dalle tre città, che celebrano quest’anno anniversari significativi.
Cuneo, il 26 luglio prossimo, ricorderà l’80° anniversario dello storico discorso che Duccio Galimberti pronunciò dal balcone della propria abitazione, affacciata sull’omonima piazza. Ucciso dalle bande fasciste nel settembre 1944, per il suo sacrificio, insieme a quello di tanti che parteciparono alla lotta partigiana, Cuneo è stata insignita della Medaglia d’Oro al Valor Militare il 1° agosto 1947.
A Borgo San Dalmazzo, Mattarella è stato invitato per visitare MEMO4345 e il Memoriale della Deportazione, sorto a fianco della stazione ferroviaria da cui furono deportati i 357 ebrei (334 stranieri, 23 italiani), tra il settembre 1943 e il febbraio 1944. Borgo San Dalmazzo è, dal 2001, decorata di Medaglia d’Oro al Merito Civile.
Boves, invece, il 19 settembre ricorderà gli 80 anni dall’efferato eccidio compiuto dalle truppe tedesche, il primo sul territorio nazionale, che mise a ferro e fuoco la città. Bruciarono 350 abitazioni e morirono 25 persone, tra cui il parroco don Giuseppe Bernardi e don Mario Ghibaudo.
Mattarella visiterà le tre città in una data altamente significativa per l’Italia, come quella del 25 aprile nell’80° anniversario dell’inizio della Resistenza. È, infatti, consuetudine del Presidente, in quella giornata, rendere omaggio ai Caduti all’Altare della Patria a Roma e poi recarsi in città simbolo della lotta al Nazifascismo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente