La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Carabinieri, esercitazione di Protezione civile lungo il Tanaro

Nella mattinata di ieri (martedì 21 marzo) oltre cento militari da Piemonte e Valle d'Aosta hanno testato sistemi e tempi di intervento in caso di alluvione

La Guida - Carabinieri, esercitazione di Protezione civile lungo il Tanaro

Ceva – Oltre cento Carabinieri sono stati impegnati, nella giornata di ieri (martedì 21 marzo), nelle zone di Ceva, Bagnasco e Nucetto lungo il corso del fiume Tanaro. I militari, da Piemonte e Valle d’Aosta, insieme a numerosi volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri (sezioni di Alba, Bra e Canale) sono stati impegnati in un’esercitazione di Protezione civile mirata a testare la funzionalità e l’efficacia dei sistemi di allertamento del comando provinciale di Cuneo, i tempi di reazione dei reparti di rinforzo regionali, l’adeguatezza dell’assetto logistico.


“È stato ipotizzato – spiegano i Carabinieri – uno scenario nel quale, a causa di ingenti piogge, si registrava una esondazione del fiume Tanaro, facendo ritenere possibile un allagamento delle aree più esposte nel territorio di Ceva, Bagnasco e Nucetto. Il dispositivo è stato attivato alle 6.30 con il primo allarme proveniente da Bagnasco e Ceva e con la conseguente attivazione del ‘Piano di gestione delle emergenze di protezione civile’ della Legione Piemonte e Valle d’Aosta. Sin dalle fasi immediate sono state dislocate sul territorio dei Comuni interessati le pattuglie della Compagnia di Mondovì e sono stati costituiti i posti di controllo avanzato. Intorno alle 9 le prime pattuglie di rinforzo, provenienti da tutti i comandi provinciali di Piemonte e Valle d’Aosta, oltre alla colonna logistica proveniente da Torino, dalla caserma di piazza Carlina, hanno raggiunto la zona interessata e sono state dislocate sul territorio. Gli obiettivi erano quelli di assicurare il primo soccorso alle popolazioni colpite, evitare l’accesso all’area interessata di ulteriori persone e veicoli cinturando la zona colpita dall’ipotizzata alluvione e prevenire e reprimere azioni di sciacallaggio contro le abitazioni sgomberate”.
Al termine dell’esercitazione il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Giuseppe Carubia, ha fatto il punto sui risultati alla compagnia di Mondovì.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente