La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 28 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una raccolta di poesie che sfiorano grandi temi trasfigurati in delicate immagini

Muovendo dall’immagine dell’onda, che talora sembra riprendere il movimento della risacca, l’autrice ripercorre attimi della vita

La Guida - Una raccolta di poesie che sfiorano grandi temi trasfigurati in delicate immagini

Un’antologia poetica scandita da quattro sezioni i cui titoli sono immagini, usate a mo’ di contenitori, che avvolgono pensieri e parole sparse nei versi. Onde, triangoli, mulinelli accolgono il lettore in un cammino in cui il pensiero “ammatassato” presto si svuota per far spazio a “occhi di ricordi”. Anche i calanchi finali dell’ultima sezione nulla hanno di opprimente, ma anzi si aprono allo “sbocciare nella tenebra una promessa di luce”, quasi trasfigurazione di uno sguardo pieno di meraviglia.
Molteplici i volti con cui le onde si presentano. Sono le sfumature dell’anima che l’autrice coglie e descrive in piemontese, perché le inflessioni linguistiche possano restituire con vivacità le loro increspature. Sono onde che giocano tratteggiando il paesaggio, che avvolgono e distendono sulla pagina la vita “accattivante e torturante”. Sono onde di perdono oppure di bambagia che appena velano la luna, quasi a non disturbare l’incanto appena dipinto.
Muovendo dall’immagine dell’onda, che talora sembra riprendere il movimento della risacca, l’autrice ripercorre attimi della vita talora colti in angoli di paesaggio conosciuti. Sono momenti personali, ma dal respiro ampio che invitano chiunque a rileggere la propria vita scoprirvi quelle stesse sensazioni. È una prospettiva che nelle sezioni successive dell’antologia si ripropone nei “triangoli”, dai vertici sempre smussati, come nei “mulinelli”, che avvolgono nel proprio vortice di sensazioni.
Ancora piccoli angoli di paesaggi dialogano con le emozioni e talvolta schiudono l’anima davanti all’infinito. I versi si lasciano allora attraversare da una religiosità semplice, colta come mistero. Le voci degli antenati riescono allora a guidare fino alla soglia della vita “verso i luoghi del Nascosto” dove “riecheggia la bellezza dell’infinito”.

 

Onde
di Elisa Revelli Tomatis
Primalpe
14 euro

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente