La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 23 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Omicidi che fanno scandalo e trame diplomatiche nelle corti di inizio Novecento

Un fatto di cronaca nera altolocata, nel Castello di Racconigi e coinvolge la famiglia reale

La Guida - Omicidi che fanno scandalo e trame diplomatiche nelle corti di inizio Novecento

Un fatto di cronaca nera altolocata, nel Castello di Racconigi e coinvolge la famiglia reale. L’argomento ha fatto scalpore sui giornali di inizio Novecento. Casa Savoia è un tassello di un ordito ben più ampio, vittima e insieme attore di trame politiche diffuse.
Nel 1911 in un albergo poco raffinato si trovano i cadaveri del tenente Paternò e dell’amante, l’avvenente contessa Trigona. Delitto misterioso preceduto due anni prima da un altrettanto inspiegabile furto nella reggia di Racconigi. Sullo sfondo c’è un’Europa che si divide sul piano diplomatico fra la Triplice Alleanza e la Triplice Intesa e si sta avvicinando a un conflitto senza precedenti.
A unire i due avvenimenti, una serie di personaggi legati ai servizi segreti di Austria e Germania, oltre a ladruncoli torinesi. A tenere insieme tutti è la cupidigia che fa passare in secondo piano anche i sentimenti più nobili. Amicizia, amore sono parentesi in un fitto intrecciarsi di relazioni sostenute da grosse somme di denaro, a loro volta maneggiate da interessi politici internazionali: “in cambio di soldi si trovano ladri e anche sicari, dappertutto e in qualsiasi momento”. Non a caso la corruzione che darà la svolta definitiva del romanzo avviene nella Chiesa di San Luigi dei Francesi davanti alla Vocazione di Matteo di Caravaggio: la scelta dei personaggi è messa sul tavolo da gioco tra carte e denari del dipinto.
Il giallo non è affare solo per uomini. Se loro agiscono, sono però personaggi femminili , in modo defilato ma assolutamente consapevole, a tirare le fila del gioco, talvolta seducenti, più spesso risolute e lucide.

 

Intrigo reale a Racconigi
di Cleto Schiavilla

ArabaFenice
17 euro

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente