La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Il Tar entrerà nel merito delle decisioni sul parcheggio di piazza Europa”

L'associazione "Di piazza in piazza" commenta l'ordinanza del Tar che non ha accolto la richiesta urgente di sospensiva del nuovo progetto

La Guida - “Il Tar entrerà nel merito delle decisioni sul parcheggio di piazza Europa”

Cuneo – Con ordinanza pubblicata il 26 maggio scorso il Tar Piemonte ha respinto la domanda presentata dall’associazione “Di piazza in piazza” per la sospensione della delibera della Giunta del Comune di Cuneo relativa al nuovo progetto del parcheggio interrato di piazza Europa a Cuneo. La Sezione Seconda del Tribunale amministrativo regionale presieduta da Carlo Testori ha infatti considerato che “non è stata fornita da parte dei ricorrenti alcuna prova di un pregiudizio grave e irreparabile che deriverebbe loro dagli interventi di riqualificazione di piazza Europa e di realizzazione del parcheggio interrato, oggetto del progetto di fattibilità approvato con la delibera impugnata”, valutando cioè che non ci sono pericoli immediati di danno.

L’associazione “Di piazza in piazza” che riunisce residenti, professionisti e opposizioni in Consiglio comunale sottolinea però che il Tar, pur non concedendo la sospensiva, “ha anche stabilito di entrare nel merito delle decisioni dell’Amministrazione di Cuneo per il parcheggio sotterraneo in piazza Europa. Per questo andrà a valutare la regolarità del procedimento che ha portato al secondo bando per la progettazione. Abbiamo richiesto al Tribunale di valutare la regolarità urbanistica dell’eliminazione della strada fra la piazza e i palazzi lato Stura e la regolarità della costruzione prevista sul piazzale che né rispetterebbe le distanze dai palazzi, né sarebbe necessaria all’eventuale parcheggio. Abbiamo inoltre espresso forti dubbi sulla sostenibilità economica del progetto. Attendiamo le valutazioni del Tar e continuiamo ad essere convinti che tale opera sarà alla fine un grave danno urbanistico-ambientale, forti dell’appoggio delle 3.000 persone che hanno firmato contro il parcheggio sotterraneo”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente